Il Ricamificio | PICCOLA INTERVISTA – FIORIGAMI
42380
post-template-default,single,single-post,postid-42380,single-format-standard,cookies-not-set,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-2.3,smooth_scroll,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.4,vc_responsive

PICCOLA INTERVISTA – FIORIGAMI

Dall’ 8 al 22 Maggio abbiamo ospitato in vetrina le creazioni petalose di Fiorigami!

Guardate il video girato in occasione del temporary corner e godetevi l’intervista che le abbiamo fatto!

Ciao Lucia, raccontaci qualcosa su di te!

Mi chiamo Lucia, eporediese di nascita, quasi bolognese d’adozione, ora l’amore mi ha portato a Brescia. Sono laureata in geografia, ma no, non so tutte le capitali del mondo! Nella vita, oltre agli origami, insegno orienteering ai bambini e ragazzi delle scuole.

Chi mi vuole bene dice che non so stare con le mani in mano, e ha ragione! Tutto quello che faccio mi piace un sacco e me l’ha insegnato qualcuno. A fare orienteering il mio papà, ma anche la mia mamma perché le prime gare le ho fatte con lei. A cucinare la mia nonna, che stava ai fornelli dalla mattina alla sera, e la zia Cri, che non è veramente zia, ma è magnifica come se lo fosse.

 

Quando è nata la passione per gli origami?

Devo dire che è nata un po’ per caso; qualche anno fa nelle vacanze di Natale siamo andati a trovare degli amici di famiglia e la mamma aveva creato una meravigliosa ghirlanda con fiori di carta. Mi è piaciuta un sacco, così mi ha insegnato! Da lì non mi sono più fermata.

 

Quando ti è venuto in mente di avviare Fiorigami? Hai iniziato subito creando i fiori che ti contraddistinguono?

Qualche mese dopo la “folgorazione” che vi raccontavo prima un’amica di care amiche si sposava, ma non voleva fiori recisi. Così ho creato il primo bouquet, tutto di fiori kusudama, i classici della tradizione giapponese.

La vera svolta per la nascita di Fiorigami è stata però un anno dopo (nel 2015) quando mio papà ha organizzato delle gare internazionali di canoa ad Ivrea ed io ho preparato i mazzi per la flower ceremony, non potevo dare i bouquet ad atleti da tutta Europa senza un riferimento! Così ho aperto le pagine social e creato il sito in quattro e quattr’otto.

Quali materiali utilizzi per realizzare le tue creazioni?

Facile, la carta! Più qualche goccia di colla e steli di fil di ferro. Carta soprattutto da origami, leggera ma super resistente, ma anche cartoncini, carte da pacchi e carte decorative.

 

Qual’è il tuo sogno nel cassetto?

Sogno che questo possa diventare il mio lavoro per davvero!

 

Quali sono gli eventi a cui parteciperai in futuro?

Al momento non ho niente in programma, preparare degli eventi come fiere e mercati è molto impegnativo perché devi preparare tanti prodotti. In autunno vorrei cominciare a fare un po’ di workshop.

 

Quali canali di comunicazione utilizzi per far conoscere il tuo lavoro agli altri?

Il mio canale principale è Instagram perché le immagini parlano da se, anche se fare belle foto non è per niente facile!

Dove ti possono trovare le persone interessate alle tue creazioni?  

Il mio sito internet è www.fiorigami.it (presto avrà una nuova veste e non vedo l’ora di vederla!!!), mentre su Instagram e Facebook mi trovate come Fiorigami.

FB: https://www.facebook.com/lucia.fiorigami/

IG: https://www.instagram.com/fiorigami/

La nostra piccola intervista non poteva non finire con questa domanda:

Il tuo fiore preferito?

Senza alcun dubbio la giunchiglia!

 

Saremo in compagnia di Fiorigami anche Sabato 29 Luglio con uno speciale workshop di origami e fiori!

Per info ed iscrizioni scriveteci a info@ilricamificio.net